Lettori fissi

domenica 20 marzo 2011

TECNICHE PER INDURIRE LE MINIATURE


Avendo creato ultimamente molte minuature ho fatto anche molti esperimenti, pertanto voglio dedicare questo post ad una descrizione dettagliata di tutte le tecniche che possono essere usate per indurire i lavori uncinettosi sottolineandone, di ciascuna i pro ed i contro!


ATTENZIONE!!!!!!!!: queste sono tecniche per indurire le miniature e non per inamidare i centrini.

Esistono svariate tecniche:

1) ZUCCHERO: preparare uno sciroppo di zucchero (zucchero+ acqua) facendo bollire la soluzione per pochi minuti a fuoco basso al fine di far sciogliere completamente i cristalli di zucchero. In quale proporzione? 4 cucchiai colmi di zucchero + 5 cucchiai d'acqua per un indurimento molto forte; per indurimenti più leggeri aumentare la quantita di H2O.
Vantaggi/svantaggi: si ottiene un indurimento assai valido ed i manufatti bianchi conservano il loro candore.

2) POMATA DI MAIS: diluire 1 cucchiaio d'amido di mais in 50 ml di H2O e far addensare sul fuoco fino ad ottenere una pomatina piuttosto densa.
Vantaggi/svantaggi: asciuga molto presto ma l'indurimento non è molto forte inoltre il manufatto assume un aspetto leggero e gessoso.

3) COLLA VINILICA: diluire 4 cucchiai di colla con 1 cucchiaio d'acqua; se volete un indurimento più leggero aumentare le quantità di H2O.
Vantaggi/svantaggi: indurimento discreto, manufatto leggero ed aspetto lucido.

4) GELATINA ANIMALE: far ammollare 2 fogli di gealtina (formato piccolo) in acqua fredda poi scioglierli in 4 cucchiai di acqua calda a lieve bollore;
Vantaggi/svantaggi: indurimento simile alla colla vinilica, lieve ingiallimento dei manufatti.

5) INDURENTE COMMERCIALE GIA' PRONTO: ne esistono di diverse marche. Immergere il lavoro non precedentemente inumidito, nella soluzione, strizzare leggermente e dargli forma.
Vantaggi/svantaggi: indurimento poco consistente, non adatto ai manufatti bianchi perchè da loro riflessi lievemente verdognoli; prodotti abbastanza costosi.

5) FIOCCHI D'AMIDO PER IL BAGNETTO DEI PICCINI: Sciogliere un cucchiaio di fiocchi in 50 ml d'acqua calda.
Vantaggi/svantaggi: indurimento non molto forte adatto solo ai manufatti bianchi; attenzione, da ai alvori un aspetto polveroso.

6) TECNICA DI ALEDOLCEALE: questa tecnica inventata da me, da un'ottima consistenza ai lavori ma non va bene per i manufatti bianchi perchè li ingiallisce. La trovate in questo POST.

Ok? queste sono tutte le possibili sostanze da usare ma come si fa? tutti i lavori vanno prima bagnati con acqua per permeabilizzarli poi vanno strizzati all'interno di un asciugamano per togliere l'eccesso d'acqua. Una volta fatto questo, immergere i manufatti nel preparato che avete scelto, strizzare leggermente, dargli forma e far asciugare.

AL TERMINE DI TUTTI QUESTI MIEI ESPERIMENTI, LA CONCLUSIONE È.........................
CHE ACQUA E ZUCCHERO, ANCORA UNA VOLTA, RISULTA ESSERE LA FORMULA MAGICA MIGLIORE.


BUON LAVORO

7 commenti:

  1. Grazie dei preziosi suggerimenti, cara ale... sono importanti soprattutto " GLI EFFETTI COLLATERALI " delle varie tecniche, che tu hai saputo evidenziare molto bene.
    Un abbraccio ornella

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per questi consigli!!! ^_^
    Sperimenterò di sicuro!!!
    Un abbraccio
    Babi

    RispondiElimina
  3. Io uso lo zucchero e sono molto soddisfatta!!!!Ciao Ale e grazie .

    RispondiElimina
  4. Sono pienamente d'accordo con te, acqua e zucchero è la soluzione ottimale per tutto..alla fine le cose naturali sono le migliori! Io avevvo provato anche con l'amido sennza nessun risultato.
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Grazie, esperimenti molto interessanti. Prima o poi voglio provarci anch'io.. ma solo con acqua e zucchero ;D
    Buona giornata,
    Lety

    RispondiElimina
  6. Grazie mille! Io avevo già provato una volta con acqua e zucchero, ma evidentemente ho sbagliato le proporzioni o il procedimento. Il lavoro infatti è risultato molliccio. Riproverò!
    A presto!
    Rosa

    RispondiElimina
  7. Ciao grazie mille per i consigli davvero utilissimo!!! Ma la colla vigilia non macchia i colorati?

    RispondiElimina

GRAZIE PER AVER VISITATO IL MIO BLOG E AVER LASCIATO UN COMMENTO!!!! SPERO DI RISENTIRTI PRESTO